Tutti gli articoli di Giulia Tortorelli

FRATELLI INVISIBILI: un nuovo appuntamento per parlare di siblings!

Quando un tema è caro per l’importanza che ricopre nelle nostre vite; quando la professionalità permette di esplorarlo con coraggio; quando si incontrano collaboratori con cui condividere proficuamente il percorso… nascono davvero delle belle opportunità!
Dopo il convegno che si è tenuto a Padova lo scorso 25 Maggio, ecco una nuova occasione di grande interesse sul tema disabilità che si svolgerà questa volta ad Arezzo:
FRATELLI INVISIBILI: la relazione fraterna nella disabilità
Un incontro aperto a tutti sull’argomento, in particolare con uno sguardo rivolto verso i siblings: fratelli e sorelle di persone con disabilità. Saremo presenti io e la collega Dott.ssa Giulia Franco, invitate dall’Associazione Autismo Arezzo per trattare questo tema che fa parte delle nostre vite e della nostra formazione.
L’appuntamento è per sabato 12 ottobre dalle 9:30 alle 12:30 presso la sala Piazza Grande dell’Hotel Continentale di Arezzo, ingresso libero ma gradita la prenotazione per i posti limitati:
autismo.arezzo@gmail.com
Allego la locandina scaricabile in fondo all’articolo e se si visita la mia pagina FB:
è possibile visionare il link all’evento.
Vi aspettiamo per vivere insieme una mattinata intensa che vedrà alternarsi momenti formativi, testimonianze e accompagnamento musicale!

FAMIGLIE E FRATELLI IN AZIONE: un convegno dedicato alla relazione fraterna nella disabilità

Il prossimo 25 maggio 2019 si terrà in provincia di Padova questo annuale convegno sul tema della relazione fraterna in situazioni di disabilità, promosso dalla collega Dott.ssa Giulia Franco in collaborazione con “Formiamo Impresa Sociale” e “Famiglie e abilità onlus”, due realtà locali molto attive per quanto riguarda la sensibilizzazione a certi temi sociali.

Loc_Convegno2019

E di sensibilizzazione non ce n’è mai troppa: l’universo disabilità, come amo definirlo, è ricco, complesso, diversificato, soggettivo, ancora per molti versi sconosciuto e per questo “spaventoso” o contornato di pregiudizi e conoscenze falsate.

Ecco perché diventa fondamentale poterne parlare nella collettività, portare fuori determinate tematiche dal silenzio e dal tabù, rendere bene comune le informazioni e le buone prassi per favorire una coesistenza civile e una integrazione realizzabile per tutti.

Queste sono state le premesse preziose con cui ho accolto con vero piacere l’invito della collega a partecipare al programma del convegno, portando un contributo tanto delicato quanto importante: uno sguardo sul “cosa sarà di mio figlio/mia figlia (o mio fratello/sorella) quando noi (genitori) non ci saremo più?”. La recente legge conosciuta come “Dopo di noi” ha posto l’attenzione sulla centralità di questa domanda, alla quale è necessario pensare nel presente per favorire un futuro quanto più sereno per tutti i membri della famiglia, nessuno escluso.

Sarà al mio fianco l’Avvocato Rossana Miotto, collaboratrice imprescindibile per affrontare correttamente e completamente la tematica, facendo dialogare la psicologia con il diritto, in una stretta congiunzione.

Nel volantino in allegato il programma completo e tutte le istruzioni per procedere con l’iscrizione obbligatoria.

dep_Convegno_180419 web

Vi aspettiamo numerosi!

Giornata Nazionale della Psicologia: Studi Aperti!

Il prossimo 10 ottobre 2017 si svolgerà la seconda Giornata Nazionale della psicologia, un’iniziativa promossa dagli ordini professionali di tutta Italia per far conoscere la nostra professione, avvicinarla alle persone, raccontarla, renderla più accessibile.

Saranno molti gli eventi in programma per l’intera giornata e settimana. Insieme alle college dello studio Scoprendo Itaca, aderisco anche io all’iniziativa Studi Aperti: un’opportunità di fissare un primo colloquio gratuito della durata di circa un’ora nel quale chiedere una consulenza iniziale sulla tematica portata e poter essere indirizzati rispetto alle alternative da percorrere.

La mia disponibilità spazia dal lunedì 9 al venerdì 13 ottobre presso i locali di via Siracusa 36/A, Padova previo appuntamento telefonico al numero:

338/1212767 oppure all’e-mail: giulia.tortorelli@ordinepsicologiveneto.it

Scarica i contatti degli studi aderenti della Regione Veneto

Fiabe Scodinzolanti sbarca ad Abano!

Era uno dei sogni di Scoprendo Itaca: unire la passione per la lettura e la narrazione per bambini e ragazzi con l’amore per gli animali, potenziando i grandi benefici che entrambe queste esperienze possono regalare!

Una nuova opportunità ci è stata data dalla Biblioteca Civica di Abano in collaborazione con l’Associazione BiblioAmat.

Assieme alla collega Stella Ferrara, esperta in pet therapy ed interventi assistiti con gli animali, sarò presente sabato 14 ottobre per un primo appuntamento di gioco, socializzazione e narrazione!

Scarica la locandina in pdf

 

Scheda di Iscrizione

 

E’ già previsto un secondo appuntamento per sabato 25 novembre, si svolgerà con le stesse modalità e vedrà protagonista anche la collega Elisa Magnolo.

Se amate i luoghi di cultura e di svago, se non sapete resistere alle coccole di un cucciolo, se volete far scoprire ai vostri bambini qualcosa in più sugli amici animali e sui modi migliori per giocare con loro, vi aspettiamo! Per info e iscrizioni:

scoprendoitaca@gmail.com

Quando si dice “fare il punto”! – Albo illustrato sull’integrazione

Mi sorprendo ogni volta in cui scopro la potenza delle immagini, anche le più semplici, a fronte di cascate di parole da cui siamo quotidianamente sommersi…

Puntino

di Giancarlo Macrì e Carolina Zanotti

Nuinui Edizioni

Appositamente non ne userò molte per presentarvi questo nuovo consiglio di lettura: come sempre un albo illustrato sapientemente in cui con delicatezza e semplicità è possibile parlare di integrazione, di somiglianze e differenze, di situazioni politiche e sociali complicate.

“Ci piacerebbe venire nella vostra pagina…”

Anche se i protagonisti sono dei simpaticissimi “puntini” (o forse proprio grazie a questo!) è immediato riconoscersi, identificarsi, immaginare che dietro ad ognuno di essi c’è una persona: un bambino, una donna, un uomo, tante storie di vita… spesso difficili da comprendere.

Proprio quando non si trovano le parole per affrontare certi argomenti, che sia fra adulti o con i più piccoli, possiamo provare a “fare il punto” anche dentro noi stessi!

Un libro per tutti i bambini, anche quelli adulti!

“L’Onda”: un albo illustrato di emozioni silenziose!

Di Suzy Lee – Ed. Corraini

…Ci sono cose in un silenzio
che non m’aspettavo mai…

Così recita un verso di una bella canzone degli anni ’60. Sembra fatta apposta per descrivere questo splendido e suggestivo albo illustrato: più illustrato che mai, poiché a farla da padrone indiscusse sono solo le immagini e il celeste del mare. Ringrazio la collega Eleonora Soffiato per questo regalo prezioso che cercavo da tempo. Quella che segue è la mia personale interpretazione, la storia che questo libro mi racconta…

Il mare, da sempre simbolo di vastità esteriore ed interiore, di profondità, di bellezza e paura dell’ignoto di cui si va alla scoperta o da cui si fugge. Il mare come specchio delle avventure della Vita, imprevedibili e potenti, di fronte alle quali scegliamo ogni volta come comportarci, come reagire. Tutto questo ce lo narra con naturalezza e spontaneità una piccola bambina, alle prese con una giornata in spiaggia.

All’inizio sembra titubante e osserva l’acqua da lontano, non sapendo bene cosa aspettarsi. Poi si fa coraggio e comincia ad interagire col mare: lo “minaccia” per gioco, lo osserva incuriosita nel suo incessante su e giù lungo la battigia… Sembra quasi di sentirlo scrosciare! Un po’ alla volta intesse con lui una vera e propria relazione, fatta di scherzi, di azzardi reciproci… di stupore e si, anche di spavento per l’inattesa grande onda che all’improvviso la rincorre minacciosa!

La bimba sembra quasi averla fatta franca, sembra averla scampata e impertinente rivolge una linguaccia al mare, ma subito dopo ne viene inesorabilmente travolta! Resta a terra, bagnata, stordita, confusa, forse anche un po’ delusa, forse titubante su come fare a rialzarsi. Un po’ come accade quando ci succedono cose più “grandi” del solito, che ci travolgono e sul momento ci spiazzano, ci tramortiscono.

Ma… osservando bene, l’Onda ha lasciato dietro di sé anche dei regali, delle impronte tangibili, belle e indelebili del suo passaggio: la bambina, col ritrarsi dell’acqua, scopre attorno a sé un mosaico di splendide conchiglie multiformi che il mare le ha portato! E si accorge che il suo vestito, prima bianco come tutto il resto, adesso è tinto di celeste, è color del mare.

Possiamo pensare che le Onde, simboliche e non, che attraversano le nostre vite spesso con fatica e incertezza sul futuro, lascino anche a noi dei doni inattesi, se riusciamo a vederli: ci regalano conchiglie (opportunità, cambiamenti, cose nuove che prima non c’erano e che potevano emergere solo grazie ad una piccola/grande rivoluzione) e impronte di colore (l’esperienza vissuta e fatta propria, incarnata, assimilata) grazie alle quali possiamo rialzarci con nuove energie, nuovi mezzi, nuovi pensieri per affrontare ciò che verrà.

Come scrivevo a inizio articolo, questa è la mia versione della storia dell’Onda, del tutto soggettiva… in fondo quale storia non lo è?!

E voi che storia vi fareste raccontare da questo albo?!

Attività estive per bambini e ragazzi!

Con l’estate alle porte, ha inizio un momento in cui molte delle attività quotidiane consuete almeno per qualcuno rallentano un po’: bambini e ragazzi sono in vacanza (…con genitori e nonni ancora più impegnati di prima!) alla ricerca di meritato riposo, svago, divertimento. Le proposte dedicate a loro colorano i mesi più caldi dell’anno, cercando di accogliere sia la necessità di ricaricarsi sia di stimolare la creatività e la socialità.

Anche noi professionisti del benessere psicologico, lavorando fianco a fianco durante tutto l’anno scolastico con i ragazzi e le loro famiglie, cerchiamo di rispondere alle loro esigenze in maniera utile e creativa.

Nascono così i due laboratori estivi del nuovo studio SCOPRENDO ITACA – spazio di psicologia e benessere.

Con le colleghe Dott.sse Elisa Magnolo e Stella Ferrara abbiamo creato una sinergia delle nostre competenze nell’ambito della gestione dei gruppi, sostegno allo studio e pet therapy, offrendo due occasioni di incontro divertenti e particolari:

  • COMPITI A SEI ZAMPE: spazio di sostegno allo studio e ai compiti estivi in piccolo gruppo, con la presenza di Paul, un amico a 4 zampe!
  • FIABE SCODINZOLANTI: laboratorio creativo di narrazione e socializzazione con la compagnia del cagnolino Paul!

Per saperne di più, è possibile scaricare la locandina illustrativa allegata Proposte estive Scoprendo Itaca web

e scrivere al nostro indirizzo e-mail: scoprendoitaca@gmail.com

Per conoscere qualcosa in più del progetto SCOPRENDO ITACA, ecco l’articolo dedicato!

Scoprendo Itaca – spazio di psicologia e benessere

Scoprendo Itaca è un progetto in crescita e in divenire sul territorio padovano nell’ambito della promozione del benessere psicologico. Nasce dalla condivisione di un modo di fare e soprattutto di essere professionisti che mette in primo piano la collaborazione, lo scambio, l’integrazione, l’attenzione e il rispetto dell’altro nella sua complessità.

Scoprendo Itaca è un gruppo di lavoro variegato, composto da una rete di psicologi, psichiatri, avvocati, neuropsicomotricisti, operatori shiatzu, educatori… in stretta collaborazione, con l’obiettivo di rispondere in maniera ampia ed integrata alle richieste delle persone e del territorio.

Scoprendo Itaca è un luogo di incontro, accoglienza e sostegno per e con le persone, attraverso una serie di servizi fra cui:

-colloqui di consulenza psicologica / psicoterapia

-percorsi di sostegno allo studio

-laboratori ludico-educativi per bambini/e e ragazzi/e

-attività di pet therapy

-percorsi di neuropsicomotricità

Scoprendo Itaca è un modo di realizzare un sogno; è un augurio ed un invito ad avere fiducia nel proprio viaggio personale, nella ricerca della propria Itaca, con la consapevolezza di non essere soli.

“…Itaca tieni sempre nella mente.
La tua sorte ti segna a quell’approdo.
Ma non precipitare il tuo viaggio.
Meglio che duri molti anni, che vecchio
tu finalmente attracchi all’isoletta,
ricco di quanto guadagnasti in via,
senza aspettare che ti dia ricchezze.

Itaca t’ha donato il bel viaggio.
Senza di lei non ti mettevi in via.
Nulla ha da darti più.

E se la ritrovi povera, Itaca non t’ha illuso.
Reduce così saggio, così esperto,
avrai capito che vuol dire un’Itaca”.

K. Kavafis

Dove siamo: in via Siracusa 36/A, Padova

Contatto e-mail: scoprendoitaca@gmail.com

Referenti:

Dott.ssa Giulia Tortorelli, psicologa psicoterapeuta costruttivista
www.giuliatortorelli.it
giulia.tortorelli@ordinepsicologiveneto.it   –   Tel. 338/1212767

Dott.ssa Elisa Magnolo, psicologa psicoterapeuta del ciclo di vita
www.elisamagnolo.it
elisa.magnolo@ordinepsicologiveneto.it   –   Tel. 349/7155142

Dott.ssa Stella Ferrara, psicologa, Responsabile di Progetto,
Referente d’Intervento e Coadiutrice del cane negli
Interventi Assistiti dagli Animali – I.A.A. (ex pet therapy). www.stellaferrara.it
stella.ferrara5@gmail.com   –   Tel. 392/9807155

ESAME DI STATO IN PSICOLOGIA: nuovi corsi in partenza per Giugno!

L’esperienza aiuta a migliorare, in ogni cosa che facciamo.

Lo stesso si può dire per l’incontro con gli altri e l’ascolto delle loro riflessioni, condivisioni, consigli sul nostro operato.

Unendo questi due ingredienti preziosi, in vista della prossima sessione dell’Esame di Stato in Psicologia (Giugno 2017), con la collega Eleonora Soffiato abbiamo completamente rinnovato la proposta di formazione che da qualche anno rivolgiamo ai laureati che si apprestano a sostenere le prove d’esame per abilitarsi.

Le edizioni precedenti del corso e i feedback dei partecipanti ci aiutano a differenziare sempre di più le esigenze e creare percorsi mirati e specifici per supportare gli studenti nella loro preparazione.

Ecco quindi I due differenti moduli, frequentabili separatamente o in successione:

LIVELLO 1

Per chi si sta approcciando allo studio e ha bisogno di orientarsi fra le prove ed il materiale

3 incontri “teorico-pratici” sulle prove d’esame
costo 160 euro, se porti un amico 130 euro!
Lunedì 6-13-20 Marzo 2017 ore 17-20

LIVELLO 2 

Per chi è a buon punto della preparazione e desidera potenziarla con esercitazioni pratiche e simulazioni

4 incontri di pratica sulle prove d’esame:
costo 230 euro, se porti un amico 200 euro!
Lunedì 8-15-22-29 Maggio 2017 ore 17-20

PRESSO: Studio di Psicologia, via Siracusa 36/A, Padova

Conducono: Dott.sse Giulia Tortorelli e Eleonora Soffiato

Info e iscrizioni:

Tel. 338/1212767 orario pomeridiano

E-mail: interazione.psi@gmail.com

Pagina Facebook: Esame di Stato in Psicologia Padova

SCARICA LA LOCANDINA QUI SOTTO!

Uno sguardo bambino: cosa è importante per noi?

Condivido un nuovo spunto letterario per grandi e piccoli (accompagnati dai grandi) che ho scoperto di recente e che ha toccato nuovamente le corde dell’emozione. Questa volta si tratta di un albo davvero molto particolare:

“Due ali” (Ed. Topipittori, C. Bellemo, M. Di Giorgio)

Protagonista un simpatico nonno, il Sig. Guglielmo, la cui vita e quotidianità vengono “sconvolte” da una scoperta alquanto singolare: sotto al pesco del suo giardino, una mattina, sono spuntate due Ali! Si mescolano dentro di lui incredulità, curiosità, domande sull’origine di quel germe del tutto inaspettato. La sua ricerca di eventuali proprietari è del tutto vana, anzi, rischia di essere considerato un po’ fuori di testa per l’assurdità delle sua indagini:

Qualcuno ha lasciato delle ali nel mio giardino?!

Ne è quasi intimorito, tanto che non si avvicina subito ma le scopre poco a poco, osservandole prima da lontano, poi prendendosene cura con rispetto e attenzione. Fino a quando, ripescando nelle memorie della sua gioventù, nei ricordi della sua vita in quella casa, accade un piccolo miracolo. Il Sig. Guglielmo rivede se stesso bambino, con la magia, la fantasia e la fiducia nella vita che possedeva allora, con i sogni, le speranze, le emozioni vivide e limpide che i bambini sanno esprimere… Rivede se stesso una notte, di nascosto, sotterrare proprio sotto all’allora piccolo pesco del giardino una scatola con la

FORMULA MAGICA PER FAR SPUNTARE LE ALI NEI GIARDINI“!

Cosa conteneva quella scatola? Piccoli oggetti di vita quotidiana di un bambino, semplici ma essenziali, intrisi di affetti, di ricordi di momenti importanti, di relazioni… un fazzoletto, una foto, un guanto condiviso, una monetina “d’oro”…

Da queste radici identitarie, quelle che si costruiscono fin da piccoli, quelle grazie alle quali diventiamo giorno dopo giorno noi stessi, sono “nate” le Ali del Sig. Guglielmo. Le aveva dimenticate, un po’ come accade a molti di noi, ormai adulti. Quando mettiamo da parte quel bambino che siamo stati, rischiamo di dimenticare cosa è importante per noi; restiamo ben ancorati alla Terra considerando i sogni, i desideri e i sentimenti delle cose di poco conto o irrealizzabili. Ma è anche grazie alle proprie Ali, diverse per ciascuno, che possiamo riscoprire la leggerezza e il piacere nella vita, i talenti e le passioni che ci contraddistinguono, il senso che vogliamo dare alla nostra esistenza. Il Sig. Guglielmo, forse anche grazie alla saggezza dei suoi anni, è riuscito a sintonizzarsi con tutto ciò. E, in un finale toccante che lascia aperte moltissime interpretazioni, ha il coraggio di indossare le sue Ali e spiccare il volo, con la consapevolezza della sua vita e una serenità che lo rendono felice.

Una poesia in prosa, questo Albo può aiutare a riflettere sul tema del senso della vita e della morte, sulla propria identità, sull’importanza dei ricordi per raccontare chi siamo e chi vogliamo diventare.    


Visita i SERVIZI che offro per scoprire in che modo posso esserti utile nel gestire e affrontare situazioni particolari e ritrovare il tuo benessere.